ENRICO “KIRO” FOGLIAZZA

Pubblicato: 13 novembre 2010 in Uncategorized

Il mio è solamente un nome d’arte, incollatomi per scherzo durante gli anni di fabbrica e dal quale mai più mi sono affrancato. Quello di Kiro è il nome vero di un comandante partigiano che oggi ha 90 anni e che l’hanno scorso mi telefona per dirmi “… Fogliazza? Ciao son Fogliazza anch’io… ma siam parenti? Vienimi a trovare a Cremona!”
Così è stato e giovedì scorso ho avuto l’onore di raccontarlo e dire di lui che quest’ uomo è un infaticabile contadino della Storia, uno che accarezza la terra sulla quale viviamo e fa germogliare la Memoria, insegnandoci a coltivarla e a trasmetterla. E’ merito di una donna se Kiro ha fatto il partigiano, e che storia la sua!!!, perchè quella notte sua figlia Rosalba, venti mesi, lo sveglia piangendo e Kiro aveva fatto questa “scommessa”: se la piccola si sveglia vuol dire che vado. Quella mattina fa la pedalata più dura della sua vita, da Castelleone a Cremona, una trentina di chilometri, fermandosi mille volte e piangendo sul da fare: guardare avanti e proseguire o guardare inidetro e tornare? Da allora Kiro Fogliazza non ha più smesso di pedalare e quando penso a lui, e alle donne e agli uomini come Kiro, non ho dubbi: è questa la meglio gioventù!

link al video clikkando sul ritratto

Enrico Fogliazza è nato a Castelleone (CR) il 22 marzo 1920, da una famiglia di 9 fratelli, con padre bergamino e madre casalinga. Giovanissimo affronta varie esperienze di studio e di lavoro pur di uscire dai confini del chiuso mondo della cascina. Impiegato alla Banca Popolare di Cremona, nella primavera del 1944 prende la via della lotta partigiana, operando in Val di Susa, con il nome di “Kiro”, come Commissario politico nella 17° Brigata Garibaldi “Felice Cima”. Dopo la Liberazione continua l’impegno sociale e politico nell’ANPI, poi come Segretario responsabile della Confederterra CGIL, alla direzione delle dure lotte bracciantili che si sviluppano nella seconda metà degli anni ’40. Eletto Deputato per il PCI dal 1953 al 1963, nel 1964 fonda l’Alleanza Contadini di Cremona ed è assessore provinciale all’Agricoltura dal 1970 al 1975. Oggi è Presidente provinciale dell’ANPI di Cremona.

Annunci
commenti
  1. Anonimo ha detto:

    E’ vero ..anche per me questa è stata la “meglio gioventù”..basterebbe ogni tanto leggere una bella pagina lieve e poetica come questa per ricordare che la resistenza ha avuto ancora più valore proprio perchè sostenuta da uomini e donne semplici,onesti e buoni per l’appunto “la meglio gioventù”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...