SOMMI JAZZ FESTIVAL

Pubblicato: 15 aprile 2010 in Uncategorized

Pochi sanno che l’Assessore alla Sua Cultura di Parma, Luca Sommi detto il Ciccio Ammicca, è un amante del jazz e come tale ha la moglie a Parma (il Parma Jazz Frontiere) e l’amante a Roma (dove ha presentato il Parma Jazz Festival).
Tale era la pulsione jazzara del Ciccio, che s’è trascinato a Roma il suo sindaco, Pietro, detto anche “Mi dà 2 kg di cultura da portare via?”, proprio nel giorno in cui Parma era al centro del mondo dell’economia (il grande summit “Libertà e Benessere”: mancava solo Calisto Tanzi!). Una volta tanto che Parma era al centro di qualcosa che non fosse un buco dove infilare nove100 opere che allo Csac ormai non ci stavano più… loro vanno  a Roma. A presentare il PJF… quando a Parma esiste GIA’ da quattrodici anni il ParmaJazzFrontiere. Bòn.
Il SommiJazzFestival è dedicato a Duke Ellington: pare che Ciccio Sommi si sia recato in pellegrinaggio sulla tomba del grande jazzista e di fronte alla lapide del maestro abbia sospirato “Quando cazzo si arriva a ‘sta tomba?”. La Fondazione Ellington ha chiesto le scuse ufficiali dell’amministrazione locale in quanto i sismografi della bara del defunto avrebbero evidenziato un ribaltamento della salma.
Ora… la buona notizia è che quando c’è in giro un concerto jazz si trova sempre da parcheggiare vicino. La cattiva notizia è che Ciccio non è in malafede quando ignora che a Parma esiste GIA’ un festival del jazz da 14 anni, ma ha confuso il nome “ParmaJazzFrontiere” con i “GiochiSenzaFrontiere” per i quali non ha mai fatto mistero di volerli ripristinare anche a Parma.
A me il jazz piace, ho dei cd molto belli in casa. So che Ciccio Sommi Ammicca Luca ha in serbo per tutti noi grandissimi eventi, che rivoluzionerà la cultura, che ci farà vedere lui di cosa è capace con i soldi degli altri: la formula è stata sperimentata raddoppiando  un festival che già esiste e quadruplicando i costi per sostenere quello nuovo. La cultura non è morta, grazie all’Assessore al Jazz è in offerta al Comune di Parma. 

Annunci
commenti
  1. rbx ha detto:

    Parma diventerà famosa per le Sommate

  2. lorenza ha detto:

    io commento che preferisco non commentare perchè a commentarsi è la realtà da se stessa….
    e questo mi crea una certa depressione che, volendo, è già un commento

  3. Frapoz ha detto:

    Che dire se non che la pensavo allo stesso modo , invece di unire le sinergie per cercare di migliorare il nostro festival jazz se ne fa un’altro……..forse non conosce il Parma Jazz frontiere????????
    Effettivamente c’è solo da 15 anni……….sarà meglio che qualcuno gli dica che abbiamo anche Traettorie ,da 19 anni , prima che faccia lo stesso con la musica contemporanea , visto l’arrivo di un museo per l’arte contemporanea…….

  4. C. ha detto:

    Ho uno scoop: la prossima di Son Mì sarà una pensata nuovissima che rivoluzionerà la cultura della gastronomia parmigiana, lontana da Maria Luigia e da Verdi: una manifestazione (con convegni, stand, hostess eleganti, assaggi a macca) su arte e cibo in vaschetta. Magari all’Ente Fiere.

  5. protolight ha detto:

    nulla da eccepire sulla lungimirante visione come al solito provinciale del nostro assessore ….poveri noi cittadini ..ancora una volta vessati da sprechi e incertezze …viva il PARMA JAZZ FRONTIERE e TRAIETTORIE !!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...