LA MEMORIA E’ COME LA TREDICESIMA

Pubblicato: 25 gennaio 2010 in Uncategorized

C’è qualcosa di miracoloso nei compleanni: hanno il potere di far presente agli altri… che tu esisti. O che sei esistito, come nel caso delle commemorazioni. Per una volta all’anno si va al fiume a sciacquare la coscienza forte forte. Almeno quanto basta per indossarla e far bella figura fino all’anno dopo. Nel frattempo la memoria è uno spot pubblicitario tra un menefrego e un chisseloricorda. Quel che accade in quest’isola di calendario dove si tira fuori l’etica puntuale come un onomastico ha del taumaturgico: per qualche ora non si parla d’altro che del ricordo. Non si parla di quel che si dimentica appena riparte il film del baraccone quotidiano. No. Si fa l’atto di dolore, si scrive il reportage, due scatti davanti alla lapide, la in gita al campo di concentramento.
La memoria è come la tredicesima: va data in dicembre per essere consumata prima prima di natale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...